Crediamo che ogni essere umano abbia un valore incalcolabile e che salvare una vita dalla povertà sia un atto di amore dovuto verso l’umanità. Ci sconvolge sapere che attualmente circa un quinto della popolazione mondiale viva, o meglio sopravviva, con meno di un dollaro al giorno.
Questo comporta una dura realtà quotidiana di fame, miseria, malattie e abbrutimento che nessun essere umano dovrebbe sperimentare.

Ci fa riflettere il pensiero che viviamo sullo stesso pianeta, sebbene a migliaia di chilometri di distanza e condividiamo, in modo squilibrato, le stesse risorse naturali. Tale considerazione ci porta vicini a quelle regioni povere del mondo chiuse nell’isolamento della miseria.

Crediamo che i poveri abbiano bisogno non della nostra compassione ma del nostro aiuto e del nostro rispetto. Possiamo essere utili alle persone in difficoltà equipaggiandole del necessario per riuscire a riscattarsi dall’indigenza. Riconosciamo nella vita che sboccia una speranza per l’umanità e nell’infanzia il futuro dei popoli. Ma è necessario dare ai poveri gli strumenti perché la vita sia protetta, valorizzata e difesa da pericoli, abusi, violenze e discriminazioni.
Siamo certi che l’amore porti frutto. Se oggi spargiamo buon seme forse non ci sarà possibile mietere il raccolto, ma sicuramente parte del seme gettato cadrà su una buona terra e darà frutto.

Il ministero di SOS Terzo Mondo Italia onlus

si ispira alle parole di Gesù:

“Perché ebbi fame e mi deste da mangiare; ebbi sete e mi deste da bere; fui straniero e mi accoglieste; fui nudo e mi vestiste; fui in prigione e veniste a trovarmi… In verità vi dico che in quanto lo avete fatto a uno di questi miei minimi fratelli, l’avete fatto a me”. Matteo 25-35-40.