IN GENERALE

La miseria è un elemento che da alla società circostante un aspetto drammatico e si traduce in una ridotta capacità di guadagno, che non consente agli individui di soddisfare le proprie esigenze .

Attualmente un quarto della popolazione vive in povertà ed è esposta ad epatite, gravi carenze sanitarie e morti premature a causa di malattie facilmente curabili.

L’assistenza sociale e medica sono carenti quando esistenti.

 

I NOSTRI CENTRI OPERATIVI

Case di accoglienza in India

In India, dove S.O.S Terzo Mondo opera da diversi anni con missioni e iniziative di diverso genere, siamo in contatto con la Miriam Children’s Home,un’associazione sorta nel 1968 ad opera di un pastore evangelico indiano, Ernest Komanapalli e della moglie Rachel.

Essi iniziarono la loro attività quasi casualmente, dando asilo a due orfani, figli di una conoscente morta di cancro. Si diffuse, così, la notizia che i coniugi Komanapalli accogliessero nella loro casa bambini abbandonati, e nell’arco di tre settimane i piccoli ospiti erano già 25. Nacque così, l’iniziativa di dare un tetto ed un’opportunità di vita migliore ai tanti bambini dell’India.

 

GLI OBIETTIVI DELLE CASE DI ACCOGLIENZA:

Il  sostegno di queste case di accoglienza si propone di garantire quanto   necessario ai bambini, per un armonioso sviluppo fisico, e questo si traduce in alimentazione e cure mediche, ma si prefigge anche lo scopo di dare loro un’opportunità di acquisire una buona educazione scolastica e cristiana, di mettere in pratica e sviluppare i loro talenti naturali, quali canto, danza e pittura,oltre che le loro predisposizioni ( giardinaggio, cucito e varie attività artigianali).

LE STRUTTURE:

I centri operativi, di cui S.o.s Terzo Mondo dispone, sono strutture gestite dalle
chiese locali. Esse comprendono:

  •  Aule
  • Laboratori
  • Campi sportivi
  • Strutture mediche

La chiesa fornisce il personale, attraverso una selezione che porta  a scegliere i membri più adeguati a rivestire le diverse mansioni necessarie.